Il mio SVE in Finlandia: racconti da Kouvola

Ciao ragazzi! Mi chiamo Silvia, ho 26 anni e vivo a Pesaro.
A settembre, ho deciso di cogliere al volo un’occasione e sono partita per uno SVE in Finlandia, giungendo così a Kouvola.
Qui sono volontaria per un’associazione che si occupa dei servizi giovanili della città e trascorro il mio tempo con gli adolescenti tra youth club e scuola, parlando con loro, aiutandoli a migliorare l’inglese, giocando un po’ e ogni tanto cucinando qualche gustoso piatto.
A Kouvola ci sono 13 youth club ed assieme ad un’altra volontaria tedesca stiamo andando a farci conoscere in ognuno di questi, attraverso il cosiddetto “EVS tour” per presentarci e parlare un po’ del nostro progetto.
Sto cercando di portare qui il bello del nostro Paese e della nostra cultura, tra cui alcune specialità culinarie come la carbonara e il tiramisù, e con il tempo ho imparato ad apprezzare anche le piccole cose della cultura finlandese, come il caffè che inizialmente era solo “acqua scura” e di cui adesso non posso più fare a meno.

13084199_10209555290668944_1754505916_n

Perché in fondo è così: quando inizi a vivere in un posto diverso, in un primo momento sembra tutto così strano, così distante dal tuo mondo, e poi piano piano inizi a sentire che diventa sempre più parte di te.
In molti mi hanno chiesto: “Perché hai scelto la Finlandia?”. Ed effettivamente non l’ho proprio scelta, è stata lei a scegliere me, ma se inizialmente freddo e buio mi spaventavano un po’, una volta qui ho voluto lasciarmi stupire da questo posto ed è proprio quello che è successo. Questo Paese con i suoi bellissimi paesaggi innevati, la sua tranquillità, la sua precisione mi ha dato la possibilità di conoscere una differente cultura e fare alcune nuove esperienze, come vedere l’aurora boreale, provare l’ice-fishing, giocare a floorball, essere trasportata dalle renne sulla slitta e persino incontrare il vero Babbo Natale lappone, per giunta il giorno di pasqua!

Quindi, ragazzi, se mi chiedete che cos’è per me lo SVE, vi rispondo che è la possibilità di vivere per qualche mese un’altra vita, una vita diversa, dove tutto ha un’altra dimensione, dove devi metterti in gioco, confrontarti, parlare tutto il giorno una lingua che non è la tua, ma che alla fine ti restituisce tanto, ti apre la mente, ti permette di scoprire nuovi mondi e lascia un segno che rimarrà anche quando sarà ora di tornare alla vita, quella vera.
Lykkyä tikö! Heippa!

Silvia

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s