50 shades of cultures!

“Festa dei Popoli” – un progetto al Parco Miralfiore di Pesaro, che ha una lunga tradizione. Quest’anno sarà la quindicesima riunione di vari paesi e culture (per esempio rumeno, albanese, marocchino etc.) che si incontrano per superare la paura delle differenze. Come ogni anno l’ingresso è gratuito. Noi abbiamo avuto la possibilità di intervistare la presidente dell’organizzazione Claudia Moschini.

  • Può presentare la vostra organizzazione?

C’è una differenza tra associazione e “Festa dei Popoli”. Centro Interculturale per la Pace non è un’associazione ma è un progetto che contiene e coordina tutti i progetti. “Festa dei Popoli” è uno dei progetti che nasce dall’idea di un prete missionario comboniano 14 anni fa. Lui veniva dall’Africa ed era molto sensibile ai temi dell’immigrazione e dell’intercultura e ha iniziato a parlare con immigrati locali per fare questa festa, che all’inizio era molto piccola. Da 3 anni questa idea è diventata un’associazione di volontariato, quest’anno 4. Ha come desiderio quello di portare a Pesaro una società interculturale.

  • Perché la “Festa dei Popoli” esiste? Qual è stata la motivazione per iniziare e continuare questa festa?

Un po’ ho già detto, esiste per il desiderio di far incontrare cittadini italiani e cittadini stranieri e soprattutto dimostrare ai pesaresi che non la pensano cosi che è possibile vivere insieme. Questo è molto difficile perché molto spesso le persone straniere hanno più il desiderio di stare tra loro. Perché come straniero ti fa sentire meglio incontrare persone della tua cultura, ma è più un desiderio nostro, di italiani, fare questo mix è costruire relazioni.

fdp

  • E’ cambiato qualcosa tra la prima e le ultime feste?

La prima festa dei popoli è stata nel 2003. Era una cosa più piccola, più semplice da organizzare e molto legata al mondo cattolico. C’erano solo la comunità italiana, brasiliana, peruviana ed argentina. Era una novità e quindi era bello. Adesso non è più legato alla religione, c’è un link ma ora è legato al comune. Abbiamo aperto a tutti quelli che vogliono partecipare. Abbiamo anche comunità dell’Africa, Senegal, Nigeria, Congo.

  • Può dire di più degli altri progetti?

La “Festa dei Popoli” è uno dei progetti del Centro Interculturale per la Pace che ha un piccolo budget ogni anno, che vengono proposti da associazioni e cittadini. I progetti sono molto diversi tra loro però hanno tutti alcuni criteri comuni: sono rivolti a cittadini italiani e stranieri, non può essere solo per italiani o solo per stranieri e deve essere gratuito. Alcuni progetti sono progetti che facciamo da molto tempo: festa dei popoli, laboratori di danza, sportello di ascolto psicologico.

Grazie mille per la sua pazienza e buona fortuna per il futuro! 🙂

Aida e Linh

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s