Tag Archives: youth workers

Il primo soccorso può salvare la vita – noi di Vicolocorto siamo parte della squadra!

La scorsa settimana siamo stati tutti insieme – cioè lo staff di Vicolocorto e i nuovi volontari SVE (servizio di volontariato europeo) della Croce Rossa – per partecipare ad un corso di primo soccorso. Siccome è molto importante sapere come reagire nelle situazioni di emergenza, anche noi siamo stati invitati a fare questo corso presso la sede del comitato CRI di Pesaro.

Ci siamo incontrati due pomeriggi (martedì e giovedì) con Elisa, responsabile della formazione per la Croce Rossa di Pesaro, per avere prima le lezioni teoriche e dopo anche per mettere in pratica quello che abbiamo imparato su un manichino.

        img_3699                                img_3704

Abbiamo parlato delle diverse situazioni di emergenza che succedono più frequentemente e in cui noi possiamo aiutare. Elisa ha presentato diversi tipi di emorragie e ferite e ha spiegato i tre gradi della bruciatura e lo stadio dello shock.

Più importante era la spiegazione dei trattamenti in questi casi, soprattutto la “CPR” (rianimazione cardiorespiratoria). Se una persona è incosciente, si devono seguire i tre passi dell’algoritmo “ABC”: Airways, Breathing e Circulation. Dopo aver valutato la coscienza, si devono aprire le vie respiratorie con un’iperestensione del capo e poi si controlla se la persona respira guardando il torace e sentendo e ascoltando il respiro attentamente. Se la persona incosciente non respira, si deve iniziare con la rianimazione: trenta pressioni sul cuore al ritmo della canzone “Staying Alive” dei Bee Gees, e due respiri alla bocca (insufflazioni). Dopo due o tre ripetizioni la persona potrebbe ricominciare a respirare ed essere cosciente di nuovo. In questo caso, si mette la persona nella posizione laterale di sicurezza. In ogni caso non si deve dimenticare di chiamare 118, il numero di emergenza in Italia, prima di iniziare la CPR. Così l’aiuto professionale può arrivare velocemente.

This slideshow requires JavaScript.

Il corso di primo soccorso con Elisa è stato molto interessante e noi abbiamo avuto la possibilità di imparare tutto ciò che è necessario per aiutare nelle situazioni di emergenza nella vita quotidiana. Inoltre ci siamo accorti che la Croce Rossa è sempre pronta a supportare le persone che si sentono abbastanza coraggiose da prestare i primi soccorsi in caso di necessità. Raccomando anche a voi un corso di primo soccorso alla Croce Rossa: non abbiate paura di aiutare e salvare le vite!

Vera

Advertisements

Say HELLO to tolerance!

As we all know, Vicolocorto is a non-political, non profitable youth association with specialization in youth work, focused towards the education and mobility. Its mission is to educate young people through non-formal education with the help of volunteers like myself.
One of the perks of the association is to host volunteers form all around the Europe, but also to give a chance to Italian youth to experience the same – to travel abroad, meet new people, learn about different countries and their culture, but overall to participate in an interesting project and have a life-changing experience!

Youth Network MaMa is a Slovenian organization that combines and represents organizations that run youth centres or are active in the field of youth work in Slovenia in order to support youth, their spending of quality free time and a better life on the society. With it’s activities the Youth Network MaMa stimulates and promotes creative activities of youth and emphasize the principles of tolerance, cooperation and at the same time social awarness among members and wider public.

Immagine

In the EVS project “Say hello to tolearnce“, from 26th September to 28th October, they will host 16 European volunteers that will prepare and execute an EVS promotional campaign, promoting tolerance and social integrations as well as international mobility of youth Erasmus+ Youth in Action programme.

So we sat down with our delightful Ilaria Imbriani, and asked her a couple of question to better understand her motives for participation in this project.

How were you introduced to Vicolocorto Association?
I knew Vicolocorto 4 years ago, when a friend of mine went to Turkey to do a youth exchange with Vicolocorto as sending organization, and after the experience suggested me to do a similar experience.

Have you ever volunteered before?
Before Vicolocorto I volunteered in a doghouse, but it was complitely different.

Is this your first time volunteering abroad?
It is not the first time for me volunteering, but it is the first time I am doing an EVS. I’ve done 2 youth exchanges and one training course abroad on different topics in Georgia, Austria and Poland.

Why did you choose this project?
I choose this project because I was searching first for a short evs (1 or 2 months) and I found this short EVS in Slovenia. I really like the topic (tolerance, social issue, youth centre) and I really like the fact that we will move from town to town across Slovenia.

What can you contribute to the project?
I think I can contribute to this project with my energy and my desire to do, know, challenge myself, learn from other people and improve as a person.

What are your expectations related to the voluntary program?
Actually I have no expectations because I try not to have expectations, but rather to live the moment. I only wish that I meet interesting people and friends and live in a serene atmosphere.

What are your expectations related to the organzation and other participants?
I hope the organization will try to make the best in order to facilitate participants (transports, food, activities)
and make sure it will be a wonderfull project.

Why did you choose this country?
Firstly I choose the project because I like it very much. But I’m also curious to visit and learn from sLOVEnia.

What is your plan for the future? Do you think that EVS can help you to achieve your goals?
I think after this short-term EVS I will make one long-term, because I think I need this at the moment. I need a challenge with myself and I have to grow up as a person so I hope this EVS will help me in this.

Thank you very much for your time, we wish you most of the luck in Slovenia and in the future!

Maja

Da cosa è nata cosa! La tredicesima edizione dello Zoe è finita!

Quest’anno siamo stati fortunati: lo Zoe è stato prolungato per un giorno! Così abbiamo recuperato i bei concerti e laboratori di venerdì sera, che non si sono potuti svolgere a causa del forte temporale.

R O B O X L A B è un laboratorio di costruzione giochi in legno fatto di colori, carta e pezzi di legno riciclato. Lo scopo è sviluppare creatività e fantasia attraverso il mondo delle forme. Al loro stand si potevano costruire le macchinine di legno da sé e anche colorarle dopo. Il risultato sono state un sacco di belle macchinine diverse che hanno potuto partecipare alla gara finale. Un’attività molto divertente per le famiglie e gli amici, insomma per tutti!

IMG_7348

Anche l’ultima sera del festival ci sono stati concerti molto diversi. C’è stato un innovativo spettacolo musicale e teatrale del gruppo pesarese Poe’s Delirium Tremens di Masquerade Trio: sul Palco Cinema hanno interpretato i poemi, suonando la fisarmonica, la chitarra e il violino e cantando le canzoni. Più tardi alla fine della sera il palco è cambiato completamente con il djset del duo The Zoo con la luce verde che creava l’atmosfera della foresta tropicale. Ci siamo divertiti molto ballando fino a mezzanotte!

Grazie allo Zoe abbiamo passato giorni meravigliosi e questo festival ha fatto apparire un sorriso sulle nostre labbra. Ci vediamo l’anno prossimo!

Guillaume, Miha, Paulina & Vera